LondonONEradio - CORSI RADIO ONLINE

Store My Library Chi siamo Ariticoli sulla radio Lascia la tua mail Cosa dicono della radio News Letter LOGIN

In radio si parla tanto, ma dobbiamo scrivere molto ("Less is more")

In radio si parla tanto. Lo speaker parla, parla, sembra a ruota libera. Ma non e' cosi'. Tutto si basa su un copione, su una scrittura. 

Ricordiamo che Fellini prima di diventare il grande Fellini, e' partito a fare radio e scriveva i testi che poi venivano letti in trasmissione.

Non si puo' andare in radio senza prima una scrittura. E attenzione non e' la classica scaletta, quella sintetizza i cardini della scrittura del programma.

Insomma una ottimo speaker e' quello che far apparire tutto semplice, scorrevvole ma che nasconde le "difficolta'" di una scrittura bene strutturata.

Quindi in radio ci sono gli autori e poi gli speaker, o in epoche moderne, lo speaker e' anche autore dei testi che lui stesso scrive.

La prima cosa da fare in una scritttura radiofonica, e' di snellire il piu' possibile notizi, fatti, e quantaltro e trovare un linguaggio semplice e dinamico che arrivi suvito agli ascoltatori.

In altre parole a differenza di altre scritture in radio si lavora a togliore e non ad aggiungere. "Less is more" e' il motto degli autori radiofonici.

Lavorare sui secondi e non su minuti e' una delle regole per  fare una buona scrittura radiofonica. 

Blog with slideshow | Onda Web Radio

E' importante creare nella scrittura suspance, lo stesso che poi sara' in radio. Vestire di nuove parole una notizia puo' far apparire la notizia in modo diverso senza ovviamente distorgerne il contenuto importanti.

L'affinita' tra la scrittura e lo speakeraggio non e' facile ne immediato ci vuole molto lavoro e molte prove. Un esercizio importante e' prendere una storia e riscriverla in poche pagine e poi in poche righe.

Provate per esempio a riscrivere la storia di - Pinocchio-  in 20 pagine e poi in 5 e poi in una. Ecco l'ultima pagina e' la scrittura ideale per raccontarla in radio.

Il ruolo dell'autore radiofonico e' importantissimo e' la bussola per lo speaker senza di essa si parla a vanvera. E in radio non va mai fatto. 

La scrittura di un programma radio sono la base essenziale per creare dei contenuti per un programma radio. Senza i contenuti non e' possibile fare radio.  La trasmissione crolla dopo il primo secondo.

Lo speaker davanti al microfono, deve avere tutto sotto controllo, solo poche cose sono lasciate al caso o all'improvvisazione, almeno questo all'inzio.

Poi se siamo Fiorello o grandi speker, allora si puo' anche invertire la percenturale tra improvvisazione e conduzione su battuta autoriale.

Quindi per diventare un buon speaker inzia a scrivere e in sintesi, trovando parole dirette non banali per affrontare un programma che puo' durare anche due ore.

buona radio .... il resto e' solo volume!

 

Close

50% Complete

Two Step

Lascia il nome e la tua mail, riceverai il primo passo sulla formazione. E avrai tutti gli aggiornamenti. Un modo per rimanere sempre in contatto con noi.

grazie